Conclusi i termini di presentazione della proposta

Micro-raccolta / Raccolta e Messa in riserva

Registrati come Raccogliotre, stoccatore, trasportatore

Una segnalazione importante per gli operatori che svolgono attività di MICRO-RACCOLTA/RACCOLTA e MESSA IN RISERVA dei Pneumatici Fuori Uso (PFU).

Il 31 dicembre 2014 scadranno i contratti attualmente in essere tra Ecopneus e le Aziende che svolgono attività di micro-raccolta/raccolta presso i punti di generazione del PFU e successiva messa in riserva.

Pertanto, a partire dal giorno 24 marzo 2014, le aziende interessate a svolgere tale attività, sono invitate a registrarsi all’interno dell’Albo Fornitori Ecopneus.

RICORDIAMO CHE LA REGISTRAZIONE È TOTALMENTE GRATUITA E VOLONTARIA, NON COMPORTA ALCUN IMPEGNO DA PARTE DI ECOPNEUS E NON GARANTISCE ALLA AZIENDA LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA.

La registrazione consiste nella compilazione di un questionario conoscitivo, articolato sulle seguenti informazioni:

  • profilo dell’Azienda, con i dati e le informazioni più significative;
  • possesso delle necessarie autorizzazioni a svolgere le attività di cui all’oggetto;
  • quantitativi di PFU raccolti (documentabile su richiesta) nel corso degli ultimi tre anni;
  • numero di punti di generazione di PFU regolarmente serviti;
  • mezzi e modalità utilizzate nella raccolta;
  • capacità di stoccaggio in base alle autorizzazioni e alla organizzazione locale;
  • Regioni/Province in cui si ritiene di poter garantire la raccolta capillare dei PFU presso i punti di generazione del rifiuto.

I passi successivi

Alle aziende che completeranno il processo di registrazione, secondo le istruzioni riportate all’interno dell’Albo Fornitori, e risulteranno idonee a seguito di una pre-selezione che verificherà le condizioni e le caratteristiche minimali, sarà consentito di partecipare alla gara telematica. In tale ambito, verrà messo a disposizione il capitolato di servizio, per consentire alla azienda di formulare la propria offerta tecnico-economica.

Le successive fasi di selezione dell’operatore, vedranno privilegiate le aziende con:

  1. possesso di autorizzazione con procedura ordinaria;
  2. coerenza tra le attività svolte e i mezzi/risorse posseduti (veicoli, sistemi di pesatura, cassoni, personale, aree di stoccaggio, attrezzature specifiche e speciali, strutture);
  3. esperienza nel settore maturata negli ultimi tre anni, soprattutto riferito alla gestione dei PFU (CER 16.01.03);
  4. capacità di rendicontazione dei flussi di raccolta e stoccaggio, trasparenza amministrativa, possesso di certificazioni di qualità (quali ISO o EMAS);
  5. iscrizione della azienda nella “white list” presso la Prefettura della provincia di competenza o documento comprovante la richiesta di iscrizione;
  6. assenza di criticità ed eventi negativi nella storia dell’Azienda;
  7. solida e dimostrabile “robustezza” finanziaria;
  8. offerta economica più competitiva nel rispetto delle condizioni indicate ai punti precedenti.

ATTENZIONE

Informazioni e dichiarazioni non veritiere potranno essere causa di esclusione dalla gara in corso e da tutte le successive gare che Ecopneus dovesse bandire, dell’annullamento del servizio in avvio o in corso con eventuale richiesta di danni laddove provocati.

Per ulteriori informazioni scrivere a gare@ecopneus.it.

LA REGISTRAZIONE SI CONCLUDERÀ ALLE ORE 18.00 DEL GIORNO 28 aprile 2014.

 


Ecopneus e la rete degli impianti partner per il recupero dei PFU