Focus: edilizia

Isolanti acustici, antivibranti e impermeabilizzanti in gomma da riciclo per l'edilizia

Le caratteristiche di elasticità, fono-assorbenza e resistenza termica fanno della gomma da PFU un ottimo materiale per la limitazione della trasmissione dei rumori e vibrazioni negli edifici.

edilizia

Grazie al trattamento dei PFU, i Pneumatici Fuori Uso, si possono ottenere prodotti edilizi di diverso utilizzo, primi fra tutti, grazie alle rilevanti caratteristiche di elasticità della gomma e di resistenza agli urti, i prodotti per l'isolamento acustico dal rumore e dalle vibrazioni.

Questi materiali, infatti, conservano intatte le caratteristiche chimico-fisiche che consentono al pneumatico le alte performance che deve assicurare durante tutto il suo ciclo di vita. In particolare, le applicazioni nel settore dell’edilizia e nelle costruzioni civili sono caratterizzate da:

  • Elevate capacità di isolamento acustico e termico
  • Assorbimento delle vibrazioni e del rumore
  • Elevate proprietà antisdrucciolevoli e di assorbimento degli urti
  • Elasticità e resistenza alle deformazioni e agli agenti atmosferici

Un importante progetto di risanamento acustico è stato promosso nell'estate 2015 da Ecopneus, in collaborazione con Legambiente, nella ex-chiesa Enaoli di Festambiente a Rispescia (GR). Il progetto, affidato a Vie En.Ro.Se. Ingegneria, è descritto nel dettaglio nella sezione La nuova acustica della chiesa di Rispescia.

 

I prodotti realizzati con la gomma da PFU hanno, inoltre, uno sviluppo batterico rallentato, resistono alla muffa, al caldo e all'umidità, non risentono dell’esposizione alla luce del sole ed ai raggi ultravioletti così come ai prodotti chimici; caratteristiche che ne fanno un prodotto competitivo in confronto agli altri materiali elastici resilienti presenti sul mercato. L’elevata capacità della gomma riciclata di mantenere inalterate le proprie prestazioni nel tempo costituisce un notevole valore aggiunto in un settore come quello edilizio, dove la durata nel tempo dei prodotti è un elemento primario.

Dal trattamento meccanico dei Pneumatici Fuori Uso è possibile ottenere granulo e polverino di gomma, le Materie Prime Seconde più comunemente utilizzate nel settore dell’edilizia. Legate con poliuretani o altri materiali termoplastici costituiscono dei veri e propri “building blocks” di elementi altamente performanti per l’isolamento acustico e lo smorzamento delle vibrazioni. Ne derivano diversi prodotti rivolti al mercato edile, che è possibile raccogliere nelle seguenti categorie:

Prodotti per l'isolamento acustico

edilizia 1 Questa categoria di prodotti permette di rispondere in modo efficace alle esigenze di isolamento acustico e termico di ogni parte strutturale degli edifici, dal solaio, alle pareti, agli impianti sino al tetto. Pannelli e materassini insonorizzanti sono gli esempi più comuni di questo genere di prodotti, che vengono inseriti all’interno delle partizioni murali o come sottostrato delle pavimentazioni. Gli isolanti sono composti solitamente da fibre e granulati di gomma ancorati ad un supporto in tessuto antistrappo, nel caso dei materassini, o da una matrice legante a base di polimeri nobili per i pannelli. edilizia 2 Questi prodotti aiutano a combattere l’inquinamento acustico, poiché assorbono il rumore di natura aerea, come voli di aeroplani, rumore da calpestio, rumore diffuso, traffico, musica, migliorando quindi le condizioni sia termiche che acustiche degli ambienti e incidendo positivamente sul bilancio energetico del fabbricato.

Prodotti per lo smorzamento delle vibrazioni di macchinari per l'industria, impianti idraulici e meccanici e per il settore tramviario

antivibro 2Per ottenere l'attenuazione di queste vibrazioni, è necessario che il materiale resiliente abbia ottime proprietà elastiche e di smorzamento, oltre che una buona resistenza meccanica sotto carico. Queste caratteristiche fanno della gomma riciclata un'importante risorsa per la produzione di antivibranti. Basamenti antivibranti in gomma riciclata, oltre a garantire elevati valori di elasticità, permettono di ottenere ridotte altezze di montaggio dei macchinari che garantiscono un ingombro minore nei locali. antivibro

Altro campo di impiego molto valevole è nelle infrastrutture ferroviarie dove viene usato per l'isolamento delle vibrazioni provenienti dal "sistema binario" che assicura inoltre l'isolamento elettrico della rotaia. Tale sistema avvolge le rotaie con degli speciali profili prodotti con gomma SBR/ EPDM rigenerata ad alta densità per ottenere elevate prestazioni smorzanti delle vibrazioni indotte dal passaggio dei convogli, come richiesto dalle Norme UNI 11059, riducendo oltre alle vibrazioni anche il rumore dato dal transito di metro, treni e tram, andando anche a beneficio della qualità di vita dei cittadini.

Prodotti anticalpestio per l'isolamento acustico dei solai

Sono sistemi  che si basano sull'interposizione tra strato superficiale e struttura di base (il solaio) di uno strato di materiale elastico (normalmente tra i 2 e i 20 mm di spessore) che consente di "rompere" la loro configurazione solidale.

Fasce tagliamuro

Questi prodotti sono solitamente venduti in rotoli di larghezza compresa tra 5 cm e 70 cm, minore rispetto ai rotoli anticalpestio, e si utilizzano per separare il solaio dai tramezzi con uno strato resiliente. In questo modo le vibrazioni e i rumori che normalmente attraversano le componenti solide per passare da un ambiente all'altro, sono attenuate dallo strato elastico. L'effetto smorzante di questa tecnologia contribuisce anche ad evitare la propagazione del suono tra i due strati di cui sono composte le pareti doppie.

 

Quelli illustrati sono solo alcuni esempi delle possibilità di impiego nel settore edile dei materiali derivanti dal recupero dei PFU. Molti altri prodotti, anche per lo sport, l'arredo urbano e di design li potete trovare nel Catalogo dei Prodotti in gomma da PFU.

Ecopneus e la rete degli impianti partner per il recupero dei PFU